1. Main content
  2. Primary navigation bar
  3. Section navigation bar
Città di Venezia
Home page Italiano

Menu di sezione

Contenuto della pagina

24th December 2010

La situazione meteorologica generale dei giorni precedenti al 24 dicembre vede un anticiclone atlantico posizionato molto a ovest (costa americana) e ad est una serie di anticicloni posizionati in verticale dalla costa africana sino alla Russia, tale da creare una posizione di blocco alle perturbazioni in arrivo.
In questo contesto è presente una grande saccatura sull’Atlantico centro orientale con una vasta zona ciclonica posizionata sulle Azzorre (995 hPa). Il 21 dicembre si consolida tale zona ciclonica con un minimo di 990 hPa al largo del Portogallo.
Già dalla prima mattina del 22 dicembre, iniziano a soffiare venti meridionali sull’Adriatico; alle 15.00 del 22 a Venezia il contributo sulla marea astronomica cresce sino a 47 cm (con marea astronomica –6 cm), alla stessa ora si registra una pressione atmosferica di 1008.1 hPa. Il giorno 23 alle ore 6.00 il centro di bassa pressione si posiziona sul golfo del Leone con 995 hPa. In Adriatico si registrano venti meridionali intorno ai 10-13 m/s per tutta la giornata e pressione in diminuzione.Alle ore 12.00 la marea a Venezia raggiunge i 123 cm (contributo meteo di 59 cm su 64 cm di marea astronomica, tra le 16 e le 17 il contributo arriva a 76 cm).Nelle prime ore del 24 dicembre c’è un ulteriore diminuzione della pressione fino a 990 hPa; in 24 ore la pressione è calata di 17.6 hPa e insistono forti venti forti meridionali su tutto l’Adriatico.Alle ore 1.40 la marea raggiunge 144 cm; il massimo sovralzo sulla marea astronomica,di ben 82 cm, viene registrato alle ore 2.00 mentre circa alla stessa ora si registrava un gradiente barico Bari - Venezia di 7,9 hPa. Nella stessa giornata, alle 7.40 si registra una marea minima di 83 cm e una successiva massima di 114 cm alle 11.40. Il giorno successivo alle ore 2.20 si registra un altro massimo di marea di 114 cm dovuto al persistere del centro di bassa sull’Italia centro-settentrionale, bloccato ad ovest dal muro delle alte pressioni e che solo nei giorni successivi andrà lentamente a colmarsi.

 

 
Livello di marea osservata, astronomica e contributo meteorologico dal 22 al 25 dicembre 2010 (dati archivio ICPSM)
Livello di marea osservata, astronomica e contributo meteorologico dal 22 al 25 dicembre 2010 (dati archivio ICPSM)
Pressione a Palazzo Cavalli dal 22 al 25 dicembre 2010
Pressione a Palazzo Cavalli dal 22 al 25 dicembre 2010 (archivio ICPSM)
Vento (direzione e intensità) registrato in Piattaforma ISMAR-CNR dal 22 al 25 dicembre 2010 (archivio ICPSM)
Vento (direzione e intensità) registrato in Piattaforma ISMAR-CNR dal 22 al 25 dicembre 2010 (archivio ICPSM)
Analisi al suolo delle ore 0.00 del 24 dicembre 2010
Analisi al suolo delle ore 0.00 del 24 dicembre 2010 (archivio ICPSM)
Pressione al suolo e geopotenziale alla quota di 5000 m
Pressione al suolo e geopotenziale alla quota di 5000 m (archvio www.wetterzentrale.de)
 
 
 
  1. Facebook
  2. MySpace
  3. Google
  4. Twitter
  5. Preferiti
  6. Email
Powered by FlexCMP - the CMS for accessible websites ©